Cinema News — 29 dicembre 2012
  • F.Z.Cominciamo con l’esperienza di Cronaca di un assurdo normale, film controverso che è passato al festival di Venezia.Come hai reagito leggendo la sceneggiatura e come ti sei approcciata al film?
    R:-Ho conosciuto Stefano (Calvagna)quando ancora il progetto del film era in fase embrionale ed ho effettuato le classiche letture dopo un primo colloquio conoscitivo. Mi hanno colpito molto la sofferenza gentile nei suoi occhi e la sua voglia di rendere pubblico il suo dramma.Mi sono sempre detta che nella vita bisogna abbattere i pregiudizi e le voci che arrivano non sempre sono attendibili.Mi sono basata sulle mie sensazioni e quando mi ha proposto di interpretare un agente cinematografico inesperto,spavaldo cattivo e anche disturbato psicologicamente mi sono detta che sarebbe stata una bellissima sfida provare a vestire i panni di qualcuno così lontano da me.Così in effetti è stato…bello il contrasto tra il mio aspetto piuttosto angelico e quello del mio personaggio decisamente grezzo e grottesco. Ricordo come Stefano mi incoraggiò nel “sporcare”ancor di più la mia interpretazione ed ho così reso l agente Molinari una donna inesperta volgare e con qualche tic nervoso usando molto la mimica facciale.
    Il film quando per la prima volta l ho visto in occasione della conferenza stampa è stato un pugno nello stomaco,
    ,è davvero molto forte emotivamente,da vedere.
  • F.Z.Parliamo della distribuzione di questo film,è possibile vederlo?

          R:-I dvd per noi attori ci sono dunque credo che presto saranno anche disponibili per gli altri.

  • F.Z.Con Fausto Brizzi e Com’è bello far l’amore sei rientrata nel cinema cosiddetto mainstream.Che tipo di regista è lui?Parlaci delle sequenze,dove hai recitato.

    R:-Brizzi è solare,simpatico e molto gentile…direi scherzoso ma dettaglista quando serve.

    Ho una sola posa nel suo film…quel giorno faceva un caldo insopportabile era luglio 2011,giravamo sotto il sole cocente ed avevo la tunica da ancella romana.Il set era quello dell’antica Roma,davvero molto suggestivo.C erano F.Timi e G.Wurth nella scena in cui recitavo e simulavamo il set di un film porno ma ovviamente il tutto è stato a dir poco comico.

  • F.Z.Vagando sulla rete ho trovato un altro tuo progetto come Halloween Party della coppia Sergio Stivaletti e Michele Soavi:puoi parlarcene
  • Il corto “Halloween Party”è stato vincitore del Solinas nel 2010 e quindi proiettato ad agosto in alcune sale prima della visione di alcuni film.Straordinario girare nel laboratorio di Stivaletti che è il maestro dell’horror.E’ un corto muto che sottolinea il tema della diversità,si può trovare in rete è simpatico,scorrevole e giovanile. Io interpreto un diavoletto tentatore
  • F.Z.Nella tua filmografia figura un titolo bizzarro come Lupin III Fan Movie di Gabriel Cash, di che si tratta esattamente?Ha a che fare con il cartoon di Miyazaki?

    R:-Si è vero,è un cortometraggio che ho girato diverso tempo fa creato apposta per gli appassionati del manga giapponese,io interpreto il ruolo di una turista hippie e sono nella scena iniziale.

  • F.Z. Una fiction televisiva di grande successo a cui hai partecipato è “I Cesaroni” : puoi parlarci del tuo personaggio e del tuo rapporto con Claudio Amendola e altri membri del cast?Che metodo di lavoro viene seguito durante le riprese?

    R:-Amo “I Cesaroni”!!parlando di questa celeberrima fiction la Publispei società produttrice mi ha dato fiducia nella doppia veste di presentatrice (ho recentemente condotto le interviste a quasi tutti gli attori del cast sul portale mediaset)ed ho anche avuto un ruolo in un episodio recitando al fianco della nuova protagonista “Maya”ovvero Nina Torresi.Claudio Amendola l’ ho incrociato un paio di volte ma a parte un saluto veloce e cordiale non saprei dire molto,invece in passato anche se non l ho intervistato mi è capitato di parlare con Max Tortora e lo trovo una persona davvero molto simpatica ma anche molto sensibile.Il clima che si respira sul set delle fiction Publispei è molto cordiale ,amichevole e professionale.Tutto molto organizzato e curato nei dettagli. 


    F.Z. Sogni nel cassetto :con chi ti piacerebbe lavorare, fammi qualche nome di regista, attore e attrice che stimi particolarmente.

    R:-Voglio fare nomi italiani primo tra tutti Sergio Castellitto!!… è un sogno proibito!!poi Roberto Benigni,Carlo Verdone e Cinzia T H Torrini. Mentre a livello di conduzione adoro e stimo Claudio Lippi,persona di un ironia e simpatia eleganti e disarmanti…magari!

    www.georgiaviero.com



(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.