Cinema News — 27 dicembre 2012

TITOLO: Bastardi senza gloria (Inglourious Basterds)

 

ANNO: 2009, USA e Germania

 

DURATA: 153 min

 

GENERE: Azione

 

REGIA: Quentin Tarantino

 

CAST: Brad Pitt, Christoph Waltz, Eli Roth, Michael Fassbender, Diane Kruger, Daniel Brühl, Til Schweiger, Mélanie Laurent, Mike Meyers

 

TRAMA: Siamo nella Francia occupata dai nazisti nel 1941. Il noto “Cacciatore di Ebrei”, il colonnello delle SS Hans Landa (Christoph Waltz) fa fucilare la famiglia Dreyfus, ma nella strage sopravvive la figlia diciannovenne Shoshanna (Mélanie Laurent) che si ritroverà, 4 anni più tardi, a gestire un cinema a Parigi.

Contemporaneamente il Tenente americano Aldo Raine (Brad Pitt) sta organizzando una missione con altri 8 soldati americani ed ebrei, soprannominati i “Bastardi”, per uccidere più nazisti possibile.

A Parigi, Shoshanna – divenuta la signorina Emmanuelle Mimieux – viene corteggiata da un importante soldato tedesco, Frederick Zoller (Daniel Brühl), eroe di guerra e protagonista del film sulle sue vincenti imprese belliche, “Orgoglio della nazione”.

Frederick propone a Goebbels, ministro della propaganda, di proiettare la première del film nel cinema di Emmanuelle a cui saranno presenti i più grandi capi nazisti del Terzo Reich, incluso il Führer.

La giovane ebrea inizia così a pensare alla sua vendetta progettando un incendio nel cinema durante la serata nazista.

Nel frattempo in Inghilterra viene pianificata l’“Operazione Kino”, con a capo il tenente inglese Archie Hicox (Michael Fassbender) il cui scopo sarà quello di far esplodere il luogo in cui si terrà la première di “Orgoglio della nazione”.

 

RECENSIONE: Bastardi Senza Gloria non è il solito film sulla seconda guerra mondiale, ma è una storia unica ed originale degna del regista che l’ha scritta e diretta. Tarantino non si smentisce mai e sceglie un cast di tutto rispetto per raccontare come,secondo lui, si sarebbe dovuta concludere la guerra.

Dialoghi interminabili, vendette crudeli, infinite citazioni concernenti la storia del cinema e scene cariche di suspense (come ad esempio quella in cui Emmanuelle siede a tavola con Goebbels e un maggiore della Gestapo e si ritrova “a tu per tu” col colonnello Landa in un dialogo enigmatico che non fa capire se quest’ultimo riconosca o meno la giovane Shoshanna, o ancora la scena della taverna in cui il tenente Hicox viene smascherato con i due Bastardi) sono le caratteristiche principali di questo film pronto a rimescolare le carte della storia e a dare una visione, spesso grottesca, del nazismo e dei suoi capi.

 

Non viene mostrata l’oppressione nazista contro gli ebrei, ma viene elaborata una violenta vendetta proveniente da più fronti accomunati dal desiderio di concludere la guerra.

La scelta di un cinema come luogo della vendetta è di una genialità impeccabile ed è qui che prende forma il contrappasso di Tarantino: come i nazisti bruciarono numerose pellicole a causa della censura durante la dittatura, così i “grandi” del nazismo troveranno la morte proprio tra le fiamme in un cinema ebreo.

 

Con le straordinarie interpretazioni a regola d’arte di Christoph Waltz ( premio Oscar nel 2010 per il miglior attore maschile non protagonista) e di Brad Pitt, Inglourious Basterds è decisamente uno fra i capolavori di Tarantino che con talento e ingegnosità sa far divertire intelligentemente anche su un tema coscienzioso come quello della guerra.

 

FRASE:
“Ora non so voi, ma io sicuro come l’inferno, non sono sceso dalle smochy mountains, non ho attraversato cinque miglia d’acqua, non ho combattuto per mezza Sicilia per buttarmi da un aeroplano del cazzo per dare ai nazisti lezioni di umanità. I nazisti non hanno umanità. Sono i soldati di un pazzo che odia gli ebrei e pratica l’omicidio di massa e devono essere eliminati.” Frase pronunciata dal Tenente Aldo Raine, soprannominato “l’Apache”.

VOTO: 8,5
Martina Agapiti

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.