Cinema News — 16 gennaio 2013

Quando si dice una piacevole sorpresa. Su “Bloodline”, appena editato sia in DVD che in blu-ray, il regista Tagliavini ci ha raccontato:” il film non è mio, entro nel progetto a metà cercando di salvare uno script rimaneggiato da una prima versione di Tentori e Lizzani molto bella e divertente ma fuori budget.”

Tuttavia anche se è subentrato a lavorazione iniziata, l’autore se la cava egregiamente non solo per gli effetti splatter del solito Sergio Stivaletti e le musiche molto Goblin, inserendo qualche pennellata di umorismo in una trama certo già vista, quella del metacinema e ricorda un simpatico horror come “La casa dei 7 assassini”(1974) di Paul Harrison, dove una troupe cinematografica lavorava ad un film horror in una magione maledetta. Il divertimento viene da figure sopra le righe come quella del regista Klaus che viene dal cinema a luci rosse ed è un pallone gonfiato come gli autori, che presentano i film al Nuovo Sacher di Nanni Moretti. Sicchè il film estremo che è al centro dello script e il corollario del dietro le quinte dato dal reportage a cui lavorano Sandra e Marco, i due eroi della storia, da la stura per uno sguardo disincantato e al contempo severo sul fare cinema indipendente. Ed ecco che nel gioco di simmetrie fra la produzione low budget di Tagliavini e Klaus, non c’è solo il solito gioco delle citazione con soggettive ipertrofiche del Male stile primo Sam Raimi e macelleria alla “Hostel”, ma l’evoluzione di certi personaggi come Marco,il regista del making of del film, che da nerd, diventa un attore da Joe D’Amato e l’attrice ridotta a zombie famelica. Spesso si ha l’impressione che le ambizioni di “Bloodline” siano troppo alte e che la narrazione si sviluppi in troppe direzioni viste le apparizioni e i maniaci che spadroneggiano nell’ambiente. Ma lo sguardo di Tagliavini spalanca gli occhi su un mondo, dove la possibilità di riscatto per dei cinematografari scafati non esiste proprio e infatti riprendono gli orrori,ormai schiavizzati dalla finzione che creano.E questo è un orrore peggiore del chirurgo che terrorizza i personaggi.

Voto:7,5

 

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.