Eventi — 28 novembre 2012

L’Associazione Museo Nazionale del Cinema

è lieta di invitarvi a partecipare


Giovedì 29 Novembre 2012, ore 20,00
nell’ambito della programmazione del XXX TFF
Cinema Massimo, Sala 3 – Via Verdi 18, Torino
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili in sala

alla cerimonia del 
Premio Maria Adriana Prolo alla Carriera 2012

conferito al regista

DANIELE SEGRE

con laudatio di LUCIANA CASTELLINA

In occasione del 30° Torino Film Festival, l’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) è lieta di annunciare il conferimento del Premio Maria Adriana Prolo alla carriera 2012 al regista e produttoreDaniele Segre. La cerimonia di consegna si terrà alle ore 20.00 di giovedì 29 novembre presso il Cinema Massimo (sala 3) con laudatio di Luciana Castellina.

Intitolato alla fondatrice del Museo Nazionale del Cinema, il premio è un riconoscimento assegnato ad una personalità del mondo del cinema che si è particolarmente distinta per meriti e caratteristiche nel panorama della cinematografia italiana. In passato, il premio è stato conferito ai registi Giuseppe BertolucciMarco Bellocchio, Ugo GregorettiGiuliano Montaldo e Massimo Scaglione, agli attori Roberto HerlitzkaElio PandolfiLucia Bosè e Ottavia Piccolo, al compositore Manuel De Sica.

L’undicesima edizione del premio vede protagonista il regista, produttore e docente piemontese Daniele Segre. In una carriera pluridecennale, Segre ha esplorato sia il cinema documentario sia quello di finzione, attribuendo sempre grande importanza all’insegnamento rivolto ai giovani filmmakers che ha formato attraverso la sua Scuola Video di Documentazione Sociale “I Cammelli” (“I Cammelli” è anche il nome della sua casa di produzione, attiva dal 1981) così come attraverso il corso di “Cinema e realtà” tenuto, per diciassette anni, al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e quello attuale presso l’Università di Pisa. Tra i suoi lavori, nel 1981 realizza il documentario Occhi che videro, omaggio a Maria Adriana Prolo, fondatrice del Museo del Cinema e prima ancora dell’AMNC che nel 2013 festeggerà i 60 anni di attività. Nel corso degli anni, Segre gira una serie di “ritratti” video dedicati a importanti personalità del mondo della cultura e, in particolare, nel 2010 porta a compimento i documentari Lisetta Carmi, un’anima in camminoLuciano Lischi, editoreJe m’appelle Morando – alfabeto Morandini. Nel 2012 si dedica a Luciana Castellina, figura centrale della società civile italiana, che ritrae in Luciana Castellina Comunista, profilo di una grande protagonista della politica e della cultura del Novecento, mentre con la sua ultima produzione, E’ viva la Torre di Pisa, partecipa al 64° Prix Italia.

La cerimonia di conferimento del premio sarà seguita dalla proiezione del lungometraggio Manila Paloma Blanca (Italia, 1992, 35mm, 90’), scritto e diretto da Daniele Segre, opera che percorre il labile confine tra realtà e finzione restituendo allo spettatore l’esperienza di un ex attore in precario equilibrio tra la normalità e la follia del quotidiano.

 

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.