Cinema News — 17 agosto 2013

TITOLO:  Blue Jasmine

ANNO: 2013

DURATA: 98 minuti

GENERE: drama

REGIA: Woody Allen

CAST: Cate Blanchett, Alec Baldwin, Sally Hawkins, Bobby Cannavale, Micheal Emerson, Luis C.K., Charlie Tahan

DISTRIBUTORS: Sony Pictures Classics

TRAMA: Jasmine (Cate Blanchett) vive a New York, Park Avenue per essere precisi. Bionda, occhi azzurri, carnagione diafana è la moglie di un importante uomo di affari (Alec Baldwin) che non perde occasione per ricoprirla di diamanti e tradimenti. Quando si scopre che il marito è un truffatore, Jasmine perde tutte le sue ricchezze e soprattutto la sua stabilità mentale. Per ricominciare, la donna è costretta a trasferirsi nel confusionario appartamento della ‘’sorella’’ Ginger (Sally Hawkins) a San Francisco. Ginger è una donna genuina e vitale, divorziata con due figli a carico e un fidanzato rozzo ma follemente innamorato di lei (Bobby Cannavale). Per Jasmine, sarà l’inizio di una nuova vita e il momento in cui dovrà fare i conti con gli scheletri del suo passato.

RECENSIONE: Dopo averci mostrato le più belle città d’ Europa (Barcellona, Parigi e Roma), Woody Allen torna a girare un film in America, con una mastria degna dei suoi capolavori. Gli appassionati italiani del regista newyorkese dovranno aspettare l’autunno per poter assaporare questa pellicola dal retrogusto amaro. In esclusiva per Ciao Cinema vi anticipiamo il nostro giudizio sul film. Blue Jasmine è un film che sorprende e fa riflettere. Jasmine si presenta al pubblico come l’incarnazione della perfetta miliardaria: veste con una giacca bianca di Chanel, collana di perle e borsa di Hermes, vessilli del suo status sociale che porterà con sé per la durata di tutto il film. In poche scene il focus si sposta su una realtà completamente diversa. La Blanchett che si trova a San Francisco appare disorientata e inizia a mostrare i primi segni del suo esaurimento nervoso. È  qui che si pone una domanda fondamentale che diventerà  il leitmotiv della pellicola:  “Where I am, exactly?”. Parole dal valore esistenziale a cui sarà impossibile dare una risposta. Jasmine infatti, nonostante i suoi tentativi di ricostruire una nuova sé, sarà sempre ancorata alla sua vita passata. Un passato che ritorna prepotentemente nella sua mente al solo ricordo del brano “Blue Moon”, quello che ascoltò quando aveva incontrato per la prima volta suo marito Hal.
 Il film è ricco di flashback che sorreggono lo sviluppo della narrazione e permettono allo spettatore di immedesimarsi nel pathos emotivo della protagonista. È una Tragedia senza catarsi, senza un effettivo punto di espiazione per la protagonista; un dramma che dal personale arriva ad essere familiare.
 Jasmine si aggiunge al pantheon delle creature femminili sapientemente rappresentate da Allen nel corso della sua carriera. L’evoluzione della protagonista è analizzata con sfumature di cinismo e con l’imprescindibile vena ironica del regista.
 Senza dubbio il cast è uno dei punti di forza di Blue Jasmine. Cate Blanchett riesce a mettere in scena tutte i contrastanti stati d’animo di Jasmine , oltre ad essere incredibilmente bella ed elegante. Non sono da meno tutti gli altri attori, dalla sorella Ginger interpretata da Sally Hawkins (per intenderci la vincitrice dell’Orso d’argento per la migliore attrice in Happy go lucky) al famoso comico americano Luis C.K.
Blue Jasmine rappresenta uno scarto netto rispetto alle ultime deludenti pellicole dell’autore che, partendo dall’analisi introspettiva della protagonista, induce a riflessioni di tipo sociologico ed etico (cosa non nuova per Allen,  si pensi a Manhattan o a Crimini e Misfatti) che trascendono i temi trattati negli ultimi film quali le relazioni di coppia, l’amore e l’amicizia.

VOTO: 8.5

Francesca Bianchini nata a Potenza nel 1991 frequenta l’ultimo anno di Giurisprudenza alla Luiss di Roma. Ha collaborato per riviste universitarie e specializzate in diritto.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.