News — 04 ottobre 2012

 Era il lontanto 5 ottobre 1962 quando venne proiettato per la prima volta nelle sale cinematografiche di Londra il primo film di 007. Dopo esattamente mezzo secolo, l’agente segreto ideato dallo scrittore britannico Ian Fleming è diventato un’icona. Da allora sono stati girati ben ventitrè film della popolare serie. Interpetare James Bond sul grande schermo per un attore è motivo di orgoglio, significa essere entrati nell’olimpo degli immortali del cinema. È il caso dell’interpretazione che è rimasta nella memoria collettiva, quella di Sean Connery, che incarnò i passi dello 007 di Fleming nei primi cinque film. Da quanto Connery, insofferente, lasciò il ruolo, invece che il problema della sostituzione si diffuse l’ambizione di essere all’altezza. A Connery sono succeduti, nell’ordine George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton, Pierce Brosnan e Daniel Craig, tutt’ora il volto dell’agente segreto più famoso di sempre.

Lo stesso Craig, che per le sue ultime due interpretazioni ha riscosso un enorme successo di pubblico e critica, venendo spesso definito il miglior James Bond in assoluto, sarà il protagonista del prossimo, attesissimo episodio della serie, Skyfall, in uscita nei prossimi mesi.

Oggi, Londra si ferma per festeggiare mezzo secolo di vita di una delle sue intramontabili icone. Le celebrazioni si apriranno stasera con la proiezione dell’anteprima del documentario ”Everything Or Nothing: the untold story of 007” (Tutto o niente).

Daniele Dell’Orco

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.