Cinema News — 19 febbraio 2013

Sistemando vecchi dvd ne trovo uno che mi ritrovo a fissare, con lo sguardo da adolescente sognatrice. È l’ultima puntata di Dawson’s Creek, dvd consumato e graffiato per tutte le volte che ho ceduto e l’ho rivisto. I protagonisti della serie erano come dei cari amici, ed i loro problemi era come se in parte fossero anche miei. Passato il momento di malinconia mi ritrovo a pensare: ma che fine ha fatto Dawson? L’attore che interpretava l’insicuro e romantico Dawson è James Van Der Beek e dopo la fine della serie non ha avuto molta fortuna, contrariamente ai suoi tre colleghi.

Katie Holmes, oltre ad essere stata protagonista del gossip a causa del matrimonio, e conseguente divorzio, con Tom Cruise, ha continuato a lavorare nel mondo dello spettacolo. Senza eccellere in nessuna delle sue interpretazioni, ha tuttavia preso parte a molte pellicole. Sotto la direzione di Christopher Nolan, in Batman Begins Katie Holmes interpreta Rachel Dawes, amica d’infanzia di Bruce Wayne/Batman. In 3 donne al verde, affiancata da una dinamica Diane Keaton, la Holmes veste i panni di una ventenne svampita che, insieme ad altre donne, ruba dei soldi destinati ad essere distrutti. Niente di cui ci ricorderemo tra qualche anno, ma almeno si è data da fare.

Diversa strada è invece quella percorsa da Joshua Jackson che, nonostante abbia collaborato a molto pellicole per il grande schermo, trova consensi e consacra il suo successo in un’altra serie televisiva: Fringe. Una serie di fantascienza tutta da scoprire, che vanta tra i suoi autori J.J. Abrams, che segue le vicende della divisione Fringe dell’FBI di Boston, in Massachusetts. Jackson interpreta Peter Bishop, figlio di un genio, ed anche lui con un alto quoziente intellettivo, che collabora con l’FBI per la risoluzione di casi fuori dal normale.

Ma tra tutti, quella che si distingue è sicuramente Michelle Williams, che nel corso della sua carriera ha ricevuto tre candidature all’Oscar per: I segreti di Brokeback Mountain, Blue Valentine e Marilyn. Nelle varie interpretazione la Williams dimostra di essere un’ottima attrice, versatile e senza sbavature, ma pur sempre conservando una sorta di originalità, che le permettono di mettere la firma qualsiasi sia il ruolo rivestito.

Ma torniamo al nostro amato Dawson. James Van Der Beek, nonostante sia stato il protagonista indiscusso della serie che ha lanciato i quattro giovani attori, è quello che nel post-Dawson’s creek ha fatto meno. Apro la sua pagina su Wikipedia, e non c’è molto da leggere. Successivamente alla famosa serie tv per adolescenti l’unica collaborazione annoverata è quella del 2011, come protagonista del video musicale Blow di Ke$ha. Povero Dawson. Vado avanti e leggo di una nuova serie, in onda su Fox, dal 5 febbraio, Non fidarti della str**** dell’interno 23, in cui James Van Der Beek interpreta se stesso.

Ma andiamo ad approfondire. All’interno dell’appartamento 23 di un grattacielo di New York vivono due giovani donne, Chloe e June, completamente diverse tra loro. Alle loro vicende quotidiane finisce per unirsi spesso anche il miglior amico di Chloe, l’attore James Van Der Beek, che a quasi dieci anni dalla fine di Dawson’s Creek cerca ancora di smarcarsi dal personaggio di Dawson Leery per rilanciare la sua carriera, passando le sue giornate tra mille provini e fan ossessive e deliranti.

Insomma, non solo nella realtà, ma anche nella finzione l’attore cerca di togliersi di dosso il personaggio di Dawson Leery. A quanto pare per lui non c’è proprio speranza. 

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.