Archivio film Cinema Incubi passati News — 12 settembre 2017

L’opera terza del regista svizzero Mathieu Seiler è un eccellente esempio di cinema underground europeo.

Un’elegante fotografia in bianco e nero fa da cornice alle gesta di Anna Hausburg, una formidabile protagonista che trasforma il suo iniziale apparente distacco in una furia omicida/vendicativa.

Il film è una sorta di gioco “al gatto col topo”, si muove lento, onirico, quasi come fosse sospeso tra sogno e realtà, il contrasto tra macabro e poetico poi è qualcosa di straordinario.

Un gioiellino horror che sembra uscito direttamente dal periodo d’oro della Nouvelle Vague. Recuperatelo!

Federica Erra

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.