Cinema News — 14 gennaio 2013

TITOLO: Se mi lasci ti cancello ( Eternal Sunshine of the Spotless Mind)
ANNO: 2004, Stati Uniti

DURATA: 108 min

GENERE: Drammatico, Sentimentale

REGIA: Michel Gondry

CAST: Jim Carrey, Kate Winslet, Tom Wilkinson, Mark Ruffalo, Elijah Wood, Kisten Dunst, Jane Adams, David Cross 

 

TRAMA


Joel e Clementine si incontrano per la prima volta a Montauk e si innamorano in poco tempo. Dopo tre anni di relazione, a causa dei numerosi litigi, finiscono per lasciarsi. Clementine scopre il servizio Lacuna Inc., una clinica che pratica la rimozione di alcuni ricordi specifici nella mente di una persona e sceglie di far cancellare Joel dalla sua memoria, eliminando tutta la loro storia d’amore. Quando Joel scopre ciò che ha fatto Clementine, decide per ripicca di fare lo stesso, ma la sua mente è ancora legata in qualche modo alla realtà. Joel, quindi, si ritrova dentro i propri ricordi, scoprendo che vengono cancellati in ordine inverso. Ritrovandosi, dunque, ai momenti felici passati con Clementine decide di voler bloccare la procedura di rimozione per mantenere i ricordi del suo amore.

 

RECENSIONE

“Se mi lasci ti cancello”, titolo originale “Eternal sunshine of the spotless mind”, il quale si avvicina maggiormente al film rispetto alla traduzione italiana, scelta probabilmente per poter abbracciare un pubblico maggiore facendo credere allo spettatore che si trattasse della classica commedia amorosa americana. Bene, non lo è affatto: un film tratto dalla genialità di Kaufman (già conosciuto per film come “Essere John Malkovich”, “Il ladro di orchidee” e “Confessioni di una mente pericolosa”) in collaborazione con la mente del regista francese Gondry. Eternal sunshine of the spotless mind è una reale storia d’amore: piena di gioie, dolori, debolezze, felicità, sogni. Fin dalla prima conversazione notiamo questo enorme distacco di personalità tra i due personaggi: Joel Barish (Jim Carrey), chiuso in se stesso, introverso, e Clementine Kruczynski (Kate Winslet), estroversa e impulsiva, ma, come dicono tutti, gli opposti si attraggono, ed ecco che i due si innamorano follemente fin dal primo momento che, dopo i primi venti minuti, riusciamo ad intendere si tratta già del secondo. La pellicola inizia con una prolessi, facendo vedere ciò che accade dopo la procedura di cancellazione della memoria effettuata da Joel, per poi, dopo i primi 15 minuti, tornare a ciò che accadeva prima. E’ il giorno di san valentino, “una festa inventata dai fabbricanti di cartoline d’auguri per fare sentire di merda le persone”, Joel decide di non andare a lavoro e qualcosa lo porta ad andare verso Montauk: lì incontra Clementine. Inizia un po’ per caso, un po’ forse per destino, la loro, seconda, storia d’amore. Già, seconda, poiché Clementine e Joel si erano già conosciuti, si erano già innamorati e lasciati. Presi dalla sofferenza di questa storia d’amore finita male, decidono di cancellarsi dalla memoria: prima Clementine, un po’ per gioco, a seguire Joel, per ripicca. Da questo momento ha inizio il film: un susseguirsi di emozioni, sogni, desideri, una caccia al ricordo, un’analisi introspettiva di ognuno di noi. Il film ripercorre, in modo confuso ma perfettamente ad incastro per far comprendere la storia allo spettatore, e veloce, grazie al magnifico montaggio capace di farci provare lo stesso stato d’animo del protagonista, tutte le tappe della storia d’amore tra Joel e Clementine. Storia d’amore che si svolge dentro la mente di Joel, poiché è lì che ci troviamo. Il film è un perdersi nelle memorie, uno scappare tra i labirinti della mente. Il protagonista si rende conto di poter giostrare questa rimozione e comincia a nascondersi, portandosi dietro Clementine in ricordi che non le appartengono. Inizia così un inseguimento nella memoria, una consapevolezza del dare importanza al ricordo stesso, bello o brutto che sia, consapevolezza che al risveglio quella storia sarà come non esserci mai stata. La mancanza di Clementine nella vita di Joel lo riporterebbe ad essere ciò che effettivamente è: vuoto, come lui stesso ci fa intuire nei primi minuti del film ( “Sei di poche parole, non è vero?” – “Scusami, è solo che la mia vita non è così..interessante”). I due sono completamente l’opposto, capaci di passare bei momenti insieme, ma tra loro manca la comunicazione e possiamo notarlo più volte durante il film (“Parlare in continuazione non significa comunicare”), eppure non riescono a stare lontani: si amano e si odiano ma devono rimanere insieme. Questo lo intuiamo anche dal fatto che dopo la cancellazione la loro vita non migliora: Clementine ha un nuovo ragazzo, Patrick (Elijah Wood), il quale la riempie di attenzioni (“E’ magnifico – parlando del regalo appena ricevuto -..non sono mai stata con un ragazzo che mi abbia regalato un gioiello che mi piacesse”) ma nonostante ciò è infelice e riesce a trovare il suo equilibrio solo incontrando nuovamente Joel. Forse i due protagonisti erano quindi destinati a stare insieme o si tratta di semplice casualità? Oppure, semplicemente, cancellare qualcuno dal proprio cuore non è facile come si crede ed il film parla proprio di questo: ci fa intendere che forse, quando tutto sembra perduto, in realtà può ricominciare, prendendo una strada diversa (“E se tu rimanessi questa volta?”); ci fa intendere che amore è accettare e mettersi in gioco nonostante le prospettive difficili ( “non riesco a vedere niente che non mi piaccia in te!” “Lo vedrai, lo vedrai..col tempo lo vedrai, e io invece mi annoierò con te, mi sentirò in trappola perché è così che mi succede!” “..Okay”); ci fa intendere che l’amore, quello vero, è pieno di gioia ma anche di litigi e di incomprensioni e nulla va buttato/rimosso ma, anzi, non ci si deve rinunciare.

 

FRASE: “Com’è felice il destino dell’incolpevole vestale! Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata. Infinita letizia della mente candida! Accettata ogni preghiera e rinunciato a ogni desiderio”

 

GIUDIZIO: 9

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.