Cinema News — 25 aprile 2013

Cinema Massimo (sala 3), dal 26 al 30 aprile 2013

In occasione della seconda edizione del Torino Jazz Festival, il Museo Nazionale del Cinema presenta al Cinema Massimo,

dal 26 al 30 aprile 2013, il progetto Torino Jazz Festival. La musica per film di Krzysztof Komedaun excursus cinematografico che si propone di raccontare l’opera per il cinema del grande compositore e jazzista polacco, morto a soli 38 anni nel 1969, autore delle partiture musicali di alcuni fra i più importanti film polacchi di Wajda, Polanski e Skolimowski.

“Dedicatosi giovanissimo al jazz, fin da quando questo genere musicale era considerato, nella Polonia del ‘realismo socialista’, un elemento perturbatore, venne introdotto nel cinema dal regista Roman Polanski e svolse in questo campo un’attività di altissimo livello (soprattutto per i film generazionali di giovani registi della ‘nuova onda’ polacca) troncata da una morte prematura. Il jazz fu per Komeda un modo per esprimere la sua sete di sperimentazione e si incrociò con tutti i tipi di musica, sviluppandosi liberamente nella ritmica e contaminandosi con diversi linguaggi sonori. Attraverso di essi Komeda., che si considerava responsabile di tutte le componenti sonore di un film tendendo a una ‘totalità’ espressiva in unione con le immagini, diede voce all’inquietudine dei giovani e di tutti coloro che ambivano alla libertà individuale in regimi costrittivi.”

(Ermanno Comuzio, Enciclopedia del cinema)

Evento speciale, sabato 27 aprile, alle ore 18.30, sarà la conferenza tenuta dal critico musicale Guido Michelone dal titoloKrzysztof Komeda: un genio del jazz per il cinema degli anni Sessanta cui è abbinata la proiezione di quattro cortometraggi di Polanski. A questi film si aggiunge, martedì 30 aprile, alle ore 20.30 e alle ore 22.30, il restauro di Cul de sac, inserito nel programma di Magnifiche Visioni. Ingresso euro 6.00/4.00/3.00.

Il Museo Nazionale del Cinema e il Torino Jazz Festival dedicano la rassegna allo studioso Ermanno Comuzio, recentemente scomparso.

Per maggiori informazioni su tutto il programma del Torino Jazz Festival e sui numerosi eventi collaterali www.torinojazzfestival.it.

I film in programma e il calendario delle proiezioni

Andrzej Wajda

Ingenui perversi (Niewinni czarodzieje)

(Polonia 1960, 87’, DCP, b/n, v.o. sott. it.)

Un giovane medico e una studentessa si incontrano casualmente e trascorrono insieme una notte, mascherando con il cinismo i loro sentimenti. Si separano per ritrovarsi più volte. Scritto da Skolimowski, un’ironica, amara e autocritica commedia sulla gioventù polacca degli anni Sessanta. Brevi apparizioni di Cybulski, Polanski, Skolimowski e del compositore Krzysztof T. Komeda,

Ven 26, h. 16.30/Dom 28, h. 22.15

Roman Polanski

Il coltello nell’acqua (Nóz w Wodzie)

(Polonia 1962, 94’, Hd, b/n, v.o. sott. it.)

Un giornalista sportivo e sua moglie offrono un passaggio in auto ad un giovane autostoppista e gli propongono di trascorrere con loro in barca a vela il fine settimana. Inizia così una convivenza che si fa

teatro di uno scontro psicologico, verbale e fisico tra i due uomini. Primo film di Polanski, già intriso dei temi che caratterizzeranno il suo cinema.

Ven 26, h. 18.15/Dom 28, h. 20.30

Jerzy Skolimowski

Barriera (Bariera)

(Polonia 1966, 67’, DigiBeta, b/n, v.o. sott. it.)

L’azione si concentra in un Venerdì Santo con le strade illuminate da candele, che uno studente di medicina disilluso percorre con in mano una valigia e una spada. Tutt’intorno gruppi di ex-combattenti ubriachi cantano canzoni patriottiche. Un film surrealista, seminato di simboli e metafore all’insegna di un evidente disincanto sul regime socialista.

Ven 26, h. 20.30/Lun 29, h. 18.15

Jerzy Skolimowski

Il vergine (Le départ)

(Belgio 1967, 93’, Digibeta, b/n, v.o. sott. it.)

Fanatico di auto da corsa, un garzone di parrucchiere riesce a procurarsi una Porsche per partecipare a una gara, vendendo i capelli che gli offre una ragazza innamorata di lui. Ma la mattina della gara si sveglia troppo tardi. Primo film girato fuori dalla Polonia da Skolimowski. Orso d’oro a Berlino.

Ven 26, h. 22.00/Lun 29, h. 16.30

Roman Polanski

Per favore, non mordermi sul collo (The Fearless Vampire Killers)

(Usa/Gran Bretagna 1967, 108’, 35mm, col., v.o. sott. it.)

L’eccentrico professor Abronsius, autore di importanti studi sul fenomeno del vampirismo, arriva con il suo assistente Alfred nei pressi di un castello in Transilvania. Sono a caccia di vampiri. Una volta dentro il castello, Alfred nota ben presto la locandiera Sarah, e quando questa verrà rapita dal conte von Kroloc, i due partiranno per portarla in salvo tra mille peripezie.

Sab 27, h. 16.00/Lun 29, h. 20.30

Roman Polanski

Quattro corti

(Polonia 1958-62, 63’, video, b/n)

Proiezione di quattro cortometraggi di Polanski musicati da Komeda. Il programma prevede:

Due uomini e un armadio (15’), La caduta degli angeli (22’), I mammiferi (10’), Il grasso e il magro (16’).

Sab 27, h. 18.30, Lun 29, h. 22.30

Roman Polanski

Rosemary’s Baby

(Usa 1968, 136’, Hd, col, v.o. sott. it.)

Rosemary Woodhouse sospetta una congiura demoniaca contro la creatura che porta in grembo, organizzata – con la complicità del marito attore – dagli arzilli Castevet, coinquilini-stregoni mimetizzati negli abiti della borghesia di New York. Il primo film hollywoodiano di Polanski è un incubo profondo che mescola realtà e immaginazione e crea uno strisciante senso di angoscia.

Sab 27, h. 20.45/Dom 28, h. 16.30/Mar 30, h. 18.30

Jerzy Skolimowski

Mani in alto! (Ręce do góry)

(Polonia 1981, 76’, Digibeta, col., v.o. sott. it.)

Un pungente atto d’accusa contro la società polacca del tempo e il conformismo della sua generazione. Per queste ragioni il film restò congelato dalla censura per ben quattordici anni. Nel 1981, quando finalmente fu mostrato al pubblico, per attualizzarlo, Skolimowski aggiunse un prologo, girato a Beirut, a Varsavia e a Londra.

Dom 28, h. 19.00/Mar 30, h. 16.30

Cinema Massimo

– via Verdi 18, Torino Info: 011 8138574 – programmazione@museocinema.it

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.